Archivio

Rassegna stampa

... per questo il recital del maestro Gueresi, che Testori avrebbe definito un "maestro di memoria in un mondo smemorato", maestro proprio di quella memoria di un comune destino che vale per il passato, il presente e il futuro, memoria che palpita nelle sue composizioni classiciste e modernissime ad un tempo, per il loro spessore testimoniale nel panorama artistico di una contemporaneità che sbandiera ovunque un'ostentata poetica del brutto...

Silvia Rossi (Critica d'arte)